I coordinatori
del corpus KIParla

Caterina Mauri è Professoressa Associata presso l’Università di Bologna. Ha coordinato il progetto ‘LEAdhoC – Linguistic expression of ad hoc categories‘ (2015-2019, SIR n. RBSI14IIG0), all’interno del quale ha ideato il corpus KIParla. Si occupa di tipologia linguistica, semantica/pragmatica e mutamento linguistico. Negli ultimi anni ha lavorato con una metodologia a converging evidence, che integra lo studio della variazione interlinguistica, basato su grandi campioni di lingue, con lo studio della variazione intralinguistica, basato sull’analisi di corpora per lo più di lingua parlata, alla luce di una visione teorica che vede la grammatica emergere dal discorso.

Eugenio Goria è ricercatore presso l’Università di Torino. I suoi ambiti di ricerca sono la linguistica storica e la linguistica del contatto; ultimamente, si è occupato di documentazione linguistica presso alcune comunità di origine piemontese in Argentina. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Linguistica presso l’Università di Pavia nel 2015 con una tesi sul parlato bilingue a Gibilterra. Dal 2016 al 2018 ha lavorato all’Università di Bologna alla creazione del corpus KIP, coordinando le fasi di corpus design e di raccolta dati.

Silvia Ballarè è assegnista di ricerca presso l’Università di Torino, dove lavora alla creazione del corpus ParlaTO. Si occupa di sociolinguistica dell’italiano e di contatto tra italiano e dialetti italoromanzi. Si è addottorata in Scienze Linguistiche presso le Università di Bergamo e Pavia nel 2019 con una tesi sulle strategie di negazione nel parlato di varietà lombarde e lucane. Dal 2018 collabora con l’Università di Bologna nella costruzione del corpus KIParla.

Massimo Cerruti è Professore Associato presso l’Università di Torino. Coordina il progetto di ricerca ParlaTO – Corpus plurilingue del parlato di Torino, finanziato dalla Fondazione CRT (2019-2020, E.O. 2018 ID63411). La sua attività di ricerca verte prevalentemente sulla variazione sociolinguistica dell’italiano, con particolare riferimento a fenomeni morfosintattici, e sugli aspetti strutturali del contatto fra italiano e dialetti, anche in prospettiva teorica.


Nella pagine relative ai moduli che compongono il KIParla, si trovano tutte le persone che collaborano allo sviluppo del corpus.


Il supporto tecnico e informatico che ha reso possibile l’accesso al corpus tramite l’interfaccia No Sketch Engine è stato garantito da Anna Pierantoni e Francesco Suriano.

Anna Pierantoni è tecnica-informatica presso il Dipartimento di Lingue, letterature e culture moderne nell’Ateneo di Bologna. Ha fornito supporto nella gestione del server, nell’installazione di NoSketch Engine e nella migrazione di tutti i dati.

Francesco Suriano è uno sviluppatore software, ex studente dell’università di Bologna, nella quale ha conseguito la laurea magistrale in Informatica. Durante lo svolgimento dei suoi studi ha collaborato al progetto KIParla. Grazie alla creazione di un software scritto in Python ha reso possibile l’estrazione, l’elaborazione e l’inserimento dei dati relativi al corpus KIParla all’interno del corpus manager NoSketch Engine.